marco-campeotto

Marco Campeotto

Mi chiamano “Otto” e dicono che riesco a leggere la luce senza l’uso dei superpoteri trasformando l’ordinario in straordinario.

La predisposizione alla fotografia si alimenta negli anni grazie alle mie passioni per la nightlife ed il cibo: divento prima un fotografo di party, successivamente di food. Tengo corsi di fotografia, curo mostre e amo a tal punto la città che ogni anno organizzo il concorso per Turin Lovers “Torino Casa Mia”.

50%Party Lover
100%Food Addicted
80%Wedding Reporter
90%Visual Story Teller
Top